Madre Celeste difendici in questi tempi bui di sconnessione dall’Anima

Bisogna schierarsi. In questi tempi bui di sconnessione dall’Anima il delirio di onnipotenza tecnologica e ingegneria finanziaria ha raggiunto vette molto pericolose. Siamo travolti ogni giorno da informazioni negative che abbassano la nostra vitalità psichica, eterica e fisica. Questo tipo di informazione io la definisco energia oscura. Purtroppo stiamo vivendo il trionfo della Mappa Nera di cui parlo nel mio libro “Atmo Dinkar e il segreto del tesoro interiore” e bisogna ricordare che i cicli evolutivi non si possono evitare, ma solo vivere fino in fondo. Ogni cosa nasce, cresce e muore. Anche le civiltà rispondono a questa Legge.

Guardiamo in faccia la realtà. I cibi sono avvelenati, i cieli sono inquinati da sostanze tossiche, il sole è oscurato da scie chimiche militari che creano nuvolte artificiali che deformano il clima, i terreni sono pieni di sostanze velenose, gli animali sono sterminati e molte specie sono in via di estinzione, le foreste sono decimate, i popoli sono piegati dalle oligarchie finanziarie e bancarie con la trappola del debito e dell’austerità, la nuova droga mentale si chiama videodipendenza (sempre a guardare uno schermo cellulare come zombie) e anche nella Chiesa regna ormai il fumo nero di Satana, l’antico avversario che sfidò Gesù nel deserto.

Su questo ultimo punto mi voglio soffermare un attimo.

Se infatti le tenebre sono penetrate nel tempio della cristianità, siamo alla fine dei tempi. O meglio: siamo giunti alla fine di un tempo, di un ciclo evolutivo che descrivo nel mio libro “Atmo Dinkar e il segreto del tesoro interiore” all’interno della Mappa che rivela il Grande Crollo imminente.

Oggi il re dei serpenti siede sul trono più alto, come aveva profetizzato la veggente stigmatizzata Teresa Neuman, che secondo Parahamansa Yogananda (che la conobbe) era l’incarnazione di Maria Maddalena, la discepola di Gesù il Nazareno. Il re dei serpenti ha usurpato la poltrona di Pietro e sta smantellando la Chiesa dall’interno. Dietro il sorriso gesuita di Beroglio c’è l’energia nera della sua croce sacrilega, quel pezzo di ferro che indossa sul petto pieno di simboli massonici e senza nessun riferimento al vero Cristo. La sua falsa Chiesa sta smantellando gli ultimi baluardi sacramentali, difende e protegge una potente lobby gay di alti prelati, insabbia gli scandali di pedofilia che denunciano voci coraggiose come quella dell’ex nunzio apostolico Viganò che ha puntato il dito contro il Papa argentino come fece Gesù nel tempio israelita contro i “maestri del nulla”. In questi giorni il giornalista Maurizio Blondet, già allievo del mio stesso maestro Indro Montanelli, ha denunciato sul suo blog la volontà di El Papa Francesco di annientare la figura delle Piccole Sorella di Maria, le suore perseguitate dal modernismo neoliberista di Bergoglio, costrette a chiedere la dispensa dei loro voti ed abbandonare il loro convento. In questo post intitolato “Il Rictus di Satana” il cronista Blondet denuncia l’uso di chiese affittate dalle sovrintendenza per feste sataniche (con abiti e trucchi che esaltano le corna del diavolo), oppure il festival del Cinema svedese che presenta un video in cui una bambina africana vuole inculare con un dildo l’ano di un ragazzino svedese. L’elenco delle notizie blasfeme è lungo. Forse in un altro post farò la raccolta delle Tracce di questa deriva ecclesiatica che è ben rappresentata da quel prelato in carriera che ha sfilato con il suo talare a una manifestazione di moda, su una passerella, come una qualsiasi modella gender, nè uomo né donna.

Quello che voglio comunicare in questo post è la mia intenzione di schierarmi. Non è più tempo di tenere la propria fede solo dentro di sé. Io invoco la gloria del nome di Maria, la Madre Celeste, e la gloria di suo figlio Gesù che ha incarnato il Cristo, una forza divina di Amore che va ben oltre questo nostro piccolo sistema solare. E sopratutto, dico a a me stesso che va tutto bene anche se va tutto male. Mi ricordo le parole di Gesù quando, davanti a Ponzio Pilato che gli urlava di avere il potere di vita o di morte su di lui, gli disse: “Quale potere avresti, dimmi, se non ti fosse dato da chi sta sopra di te”. Ecco, bisogna ricordarsi che tutto avviene secondo i piani di Dio. Ogni cosa muore per dare spazio a nuove creature. Anche le civiltà e le epoche muoiono. Questa epoca buia è un passaggio evolutivo, è la fine di un ciclo, il tracollo del delirio di onnipotenza dell’uomo che si sente dio.

Bisogna rimanere saldi nella preghiera e nell’azione.

Ognuno deve schierarsi con il potere della parola e dire apertamente da che parte sta.

Il Grande Crollo di cui parlo nel mio libro “Atmo Dinkar e il segreto del tesoro interiore”, proprio al culmine di onnipotenza della finanza e della tecnologia, fu una visione che descrissi per la prima volta nel 1997 quando stavo completando la prima versione del manoscritto. Ventidue anni dopo quella visione si è manifestata, ma il momento peggiore deve ancora venire e convolgerà il periodo 2020-2024.

Cosa posso fare io? Cosa puoi fare tu?

Se credi in Dio, prega. Se credi nella presenza divina di Maria, invocala. Se hai fatto esperienza nel tuo cuore della tremenda forza spirituale di Cristo, allora rivolgiti a Lui. E agli Angeli alleati della Luce.

Usa il tuo potere di benedire ogni cosa intorno a te.

E scegli da che parte stare.

Enzo Di Frenna
 

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments

Leave a Reply: