Cerca
Close this search box.

Ecco la prova che i BRICS promuovono l’Agenda 2030 (e sono una creazione dei Rothschild & Rockefeller)

Condividi questo post

[ INFORMAZIONE VISIBILE ] – È stata una doccia fredda per me trovare le prova inconfutabile che i BRICS promuovono l’Agenda 2030 dell’ONU e dell’élite malvagia di Davos. Ho trovato un documento ufficiale (fonte diretta) in cui i ministri dell’Ambiente BRICS sostengono l’implementazione dell’Agenda Nera 2030 e la lotta al cambiamento climatico (cioè la manipolazione linguistica dei media corrotti, poiché il clima è sempre cambiato nei millenni: semmai possiamo parlare di tecnologia militare delle frequenze che modifica il meteo in modo estremo). Più avanti nell’articolo spiegherò anche perché il progetto BRICS riconduce ai banchieri Rothschild, ossia i veri capi del Nuovo Ordine Mondiale (insieme ai Rockefeller).

Il documento l’ho reperito sul sito del Ministro delle foreste, della pesca e dell’ambiente del SUDAFRICA, Barbara Creecy. Si intitola: “Promuovere la cooperazione ambientale tra i BRICS per il raggiungimento dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile“. Data: 28 giugno 2023. Per sicurezza ho salvato il file della pagina web e il comunicato stampa ufficiale. La traccia non potrà scomparire nel nulla.

(nel foto sopra il Ministro sudafricano Barbara Creecy)

Il documento ufficiale sul sito del ministero Sudafricano (23 giugno 2023)

I ministri dell’Ambiente BRICS: Agenda 2030 e lotta al cambiamento climatico.

Il documento ufficiale, che ho tradotto in italiano, inizia con queste parole: “Il 28 giugno 2023 si è tenuta la nona riunione dei Ministri dell’Ambiente dei BRICS, alla quale hanno partecipato i Ministri dell’Ambiente della Repubblica Federativa del Brasile, della Federazione Russa, della Repubblica dell’India, della Repubblica Popolare Cinese e della Repubblica del Sudafrica. L’incontro si è svolto in formato virtuale.
Ribadiamo l’invito ad attuare l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile nelle sue tre dimensioni: economica, sociale e ambientale, in modo equilibrato e integrato, mobilitando i mezzi necessari per l’attuazione dell’Agenda 2030. A questo proposito, sottolineiamo che il Vertice sugli SDGs, che si terrà a New York nel settembre 2023, costituisce un’opportunità unica per rinnovare l’impegno internazionale nell’attuazione dell’Agenda 2030. Ribadiamo l’importanza di attuare la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) e il suo Accordo di Parigi, di potenziare il trasferimento di tecnologie a basso costo e di mobilitare risorse finanziarie aggiuntive accessibili, adeguate e tempestive per progetti sostenibili dal punto di vista ambientale
.”

Ci sono ancora dubbi al riguardo? Non credo. Sostenere l’Agenda 2030 significa accettare le aberrazioni progettate dall’ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite), il cui palazzo di Vetro fu costruito sui terreni dei banchieri Rockefeller, e sostanzialmente l’intero apparato è sotto la loro influenza malefica (insieme ai Rothscild naturalmente). Non solo. Sostenere la “lotta al cambiamento climatico” vuol dire prestare il fianco alla narrativa dell’élite globalista transDisumana. Si, perché non c’è nessun cambiamento climatico. Lo hanno spiegato bene scienziati autorevoli. Il clima cambia, da sempre. Quello che sta invece accadendo è che le oligarchie dell’Agenda 2030 usano una potente tecnologia – chiamata anche geoingeneria – per condizionare il meteo e produrre eventi estremi a comando.

Al punto 6. del memorandum firmato dai ministri dell’Ambientedei BRICS si aggiunge: «Ribadiamo il nostro impegno a rafforzare la collaborazione nella protezione ambientale e nello sviluppo sostenibile nel quadro dei BRICS. A questo proposito, abbiamo accolto con favore il rapporto dell’ottavo incontro del gruppo di lavoro sull’ambiente dei BRICS (EWG), svoltosi a Città del Capo, dal 7 al 9 marzo 2023, che ha offerto l’opportunità per scambi approfonditi sulla cooperazione rafforzata sulle questioni ambientali, compresi i settori di opportunità e preoccupazione, dopo non essersi incontrati di persona per diversi anni a causa delle restrizioni derivanti dalla pandemia di COVID-19. Sottolineiamo l’importanza di collaborare su questioni relative alla Green Economy e all’Economia Circolare e riconosciamo il potenziale per lo scambio delle migliori pratiche per un maggiore sviluppo delle capacità nell’Economia Verde e nell’Economia Circolare, nonché per la promozione della tecnologia a basse emissioni di carbonio.»

BRICS, un progetto ideato da Jim O’Neil, ex capo Goldman Sachs e uomo vicino ai banchieri Rothschild

Non sapevo che BRICS è un progetto ideato dall’economista Jim O’Neil, ex presidente della diabolica Goldman Sachs Asset Management (maggiori azionisti Vanguard e BlackRock, cioè Rothschild e Rockefeller) dal 1995 fino all’aprile 2013. Ha poi presieduto la Cities Growth Commission nel Regno Unito fino a ottobre 2014 e attualmente è presidente onorario di economia presso l’Università di Manchester. È anche Visiting Research Fellow presso il Think tank Rothschildiano economico internazionale Bruegel, e nel comitato consultivo economico dell’IFC, il braccio di investimento della Banca mondiale.

Inoltre ha ricoperto anche la carica Agenda Contributor del World Economic Forum. Infine è stato il presidente del Royal Institute of International Affairs (Chatham House o RIIA) dal 2019 al 2021 (in piena epidemia covid). Il potente e sovranazionale RIIA nasce nel 1920 per mano dei banchieri Rothschild & Rockefeller. Dunque sembra che i BRICS sia un progetto del Nuovo Ordine Mondiale per spostare il potere in Oriente, soprattutto in Cina, che farà da nuovo modello imperialista.

Intanto vi consiglio l’intervista all’economista Shahid Boilsen intitolata “Il progetto dei BRICS è stato pianificato per decenni dall’élite finanziaria globale” (tradotto dai ragazzi di Detoxed Info QUI su Rumble),nel quale spiega con una logica impeccabile che il covid e la guerra in Ucraina stanno favorendo le economie della Russia, Cina e India, spostando il peso commerciale verso l’Asia. Inoltre vi consiglio la lettura di questo interessante articolo per approfondire il tema dei BRICS come grande “inganno”.

Henry Kissinger, il massone del Nuovo Ordine Mondiale che vuole dare il comando alla Cina…

Un’altra figura fondamentale per capire le ragioni dello spostamenti di potere verso la Cina è certamente l’ex segretario di Stato americano Herry Kissinger, autore del libro “Nuovo Ordine” mondiale e mentore di Klaus Schwab, presidente del World Economic Forum. Il Venerabile Kissinger è anche un referente di primo piano dei Rothschild e dei Rockefeller (ci sono molte foto in cui sono insieme) e ha appoggiato il progetto di nuovo ordine mondiale multopolare che i Rockefeller hanno delineato nel libro “Prospect for America” (1956). Potete approfondire l’argomento in questo articolo molto esaustivo del sito “Redefinid God” (QUI), intitolato “Il Piano Rockefeller per il Nuovo Ordine Mondiale dei BRICS, nelle loro stesse parole…

(Henry Kissinger ha una lunga amicizia con Putin e tutti i leader della Cina)

……………………………………………………………………………………………………………………….
SOSTIENI IL MIO LAVORO ACQUISTANDO I MIEI LIBRI

I miei libri

Registrati gratis alle mie newsletter



More To Explore

Sei un'azienda? Scopri l'obbligo di valutazione
del rischio TecnoStress

Il D.lgs 81-2008 impone l'obbligo di valutare i rischi nel lavoro digitale e formare i lavoratori. Iscriviti alla lista per ricevere ulteriori informazioni sui miei prossimi corsi in calendario