Gestisci l’Attenzione nell’era digitale

Lavoro con l’informazione da oltre 30 anni.
Oggi studio in che modo gli schermi catturano la nostra Attenzione, 
 influenzando la mente, il corpo e la percezione della realtà.
Dal 1996 insegno a infolavorare senza ammalarsi di TecnoStress
perchè Internet è un’opportunità, ma anche un rischio per la salute.
 

 

Sono un giornalista, scrittore e infomarketer.
Scrivo per Il Fatto Quotidiano e mi occupo di lavoro digitale.
Sul mio BLOG approfondisco gli argomenti che tratto nei miei Libri e nei Corsi live.
In sintesi: il viaggio dell’Anima nell’era dell’Informazione.

.

In breve la mia storia…

Lavoro con l’informazione dal 1986 e un giorno mi sono posto una domanda: di cosa è composta l’informazione? Una parte è visibile (il segno, l’immagine) e una parte è invisibile (la parola, il suono, i bit, l’energia sottile). L’informazione è quindi un’energia che cattura la nostra attenzione e agisce su vari piani dell’esistenza. Ma cosa è l’attenzione? Di cosa è composta?  Il termine deriva dal latino “attentio-onis”, derivato di “attendĕre ” cioè “rivolgere l’animo” , o anche l’atto di rivolgere la mente verso un oggetto/soggetto.  Riepiloghiamo: volgere l’animo. puntare la mente verso una direzione. Dunque l’attenzione è l’antenna che la mente usa per registrare ogni cosa. È un sensore che archivia informazioni visibili e invisibili nell’hard disk mentale. Cosa succede, allora, quando le informazioni sono troppe? La nostra attenzione si frantuma in mille pezzi e l’hard disk mentale può collassare. E cosa accade poi? Se l’energia mentale si disperde in mille direzioni  possiamo ammalarci fisicamente, psichicamente, spiritualmente. Molti anni fa, quando ero già un giornalista e scrittore in carriera, decisi quindi di studiare le conseguenze negative che la troppa informazione può avere sulle nostre vite su vari livelli: fisico, eterico, astrale e mentale. Dopo molte ricerche ho capito che l’energia dell’Attenzione è in stretta relazione con lo schermo interiore (la mente) e lo schermo esteriore (il computer, il cellulare, la tv). Infine entrambi i medium sono in relazione con una Energia più potente, profonda e immortale: l’Anima

Ora ti faccio una domanda e mi rivolgo proprio a te che leggi: a quale rischio sei esposto se ogni giorno lavori troppe ore con gli schermi digitali e mangi troppe informazioni? Il tuo cervello può ammalarsi, la tua vita si spezza, l’energia vitale si riduce e alla fine perdi l’equilibrio interiore. Le patologie psichiche in agguato sono il TecnoStress (malattia professionale riconosciuta giuridicamente), la Internet Addiction Disorder (IAD), la Social Network Dipendenza, le psicodipendenze digitali. Oppure ci sono altri rischi più invisibili e pericolosi, come il cancro al cervello causato dall’eccessiva esposizione ai campi elettromagnetici (soprattutto dei cellulari), che sono sostanzialmente frequenze energetiche che possono alterare le cellule dell’organismo, ma anche il corpo eterico, astrale e mentale. Con la chiaroveggenza energetica ho potuto osservare i danni che le troppe informazioni e le onde elettromagnetiche provocano all’Aura vitale e al sistema del chakra  Ho descritto questi danni nei miei libri e nei corsi di formazione, grazie all’uso di percezioni extrasensoriali che ho scoperto di avere a 20 anni, poi ulteriormente allenate attraverso la pratica del Pranic Healing che ho appreso nel 1993 dal Maestro Choa Kok Sui. 

Un altro tema di cui mi occupo è l’ipnosi digitale ©, di cui ho parlato per la prima volta a Roma al Congresso mondiale di Ipnosi nel 2016 e poi nel 2018-2019, intervenendo come relatore e docente. Oggi per vendere e promuoversi su Internet è necessario catturare l’attenzione, ma diventa sempre più difficile perché aumenta il numero delle informazioni disponibili. Quali sono quindi le regole e i principi universali che regolano l’energia dell’Attenzione? Come è possibile essere vincenti su Internet in mezzo a milioni di offerte? Allo stesso tempo, come puoi prevenire l’incantesimo informativo che può farti ammalare psichicamente e fisicamente, mettendo in crisi il tuo infolavoro e infobusiness? Sono alcune domande a cui cerco di dare risposta su questo Blog.

Scrivere, pubblicare, fare informazione nell’epoca di Internet.

In definitiva bisogna pur lavorare con l’energia dell’informazione. Infatti oggi ai parla di infolavoro. La maggior parte delle professioni e dei business si reggono sulla trasmissione delle informazioni digitali. Anche il mio lavoro di giornalista e scrittore ha subito una trasformazione profonda e attualmente è confluito nell’infomarketing.

La rivoluzione è stata intensa anche per me. Ho cominciato a fare informazione a 14 anni con una macchina da scrivere Olympia e all’epoca creai il mio primo giornale di quartiere. A vent’anni iniziai a collaborare con un settimanale e a 22 anni ero già iscritto all’Ordine nazionale dei Giornalisti. Mi occupavo di giornalismo investigativo e passai a lavorare per i periodici della Rizzoli, “L’Europeo” e “Il Mondo”, poi con il quotidiano inglese “The European” e nel 1994 sono stato assunto da Indro Montanelli, il maestro del giornalismo italiano che aveva come padrone il lettore e non i poteri finanziari. Oggi scrivo per Il Fatto Quotidiano, pubblico libri e sono un consulente editoriale orientato al digitale. Il brand più famoso che ho creato è Macrolibrarsi, oggi leader on line dell’editoria olistica ed ecosostenibile. Ma l’evoluzione del mio lavoro è oggi vendere informazioni e libri su Internet. 

Guadagnare con l’infomarketing, ma senza ammalarsi. 

Cosa vuol dire infomarketing? Il termine deriva da “informazione” + “marketing”. Ti posso assicurare che lo studio di questa “scienza” richiede il tempo di un corso di laurea universitaria, cioè da due a quattro anni, perché bisogna apprendere l’uso di molti software, le  tecniche di scrittura persuasiva (il copywriting), la gestione dei social network e le relative campagne di advertising, numerosi tool, programmi di affiliazione e membership, email autoresponder, chatbot messenger,  programmi di grafica, tecniche video di ripresa e montaggio, regole di marketing e molto altro. Su questo BLOG, quindi, ti insegnerò quello che ho imparato: come scrivere in modo efficace, come autopubblicare il tuo libro con le piattaforme di self publishing (ad esempio Amazon KDP e Lulu), come creare, confezionare e vendere infoprodotti, come gestire un blog che vende, ed infine come usare i principali segreti della comunicazione per catturare l’attenzione dei tuoi clienti online. Condividerò con te anche la mia esperienza trentennale di giornalismo che mi ha insegnato a produrre informazione di valore, poiché oggi è uno dei pilastri SEO (search engine optimization) per essere visibili su Google, generare traffico e fare “lead generation”.
Viviamo in tempi difficili di precarietà e le strategie di infomarketing possono aiutarti a creare un lavoro o sviluppare un business on line. Ma, allo stesso tempo, ti illustrerò anche i rischi per la salute nel lavoro digitale. Ricorda una cosa: il sovraccarico informativo può ammalare il tuo cervello. E se ciò accade, anche il tuo business va in malora.

Corsi professionali per difenderti dal TecnoStress e dal sovraccarico informativo.

Pochi sanno che il sovraccarico informativo cerebrale può ammalare seriamente il corpo e la mente. I rischi alla salute sono il TecnoStress, la IAD (Internet Addiction Disorder), l’Email Addiction, la Dipendenza dai Social media, la Digital Addiction, la Cyber Sex Dipendenza, la Video e NetDipendenza). Dal 1996 sono considerato il principale esperto in Europa di prevenzione del Rischio TecnoStress e del Rischio cancro al cervello da onde elettromagnetiche. Dal 2007 sono presidente di Netdipendenza Onlus, la prima organizzazione no profit europea che si occupa  di prevenzione del rischio TecnoStress nell’infolavoro. Dal 2013 sono direttore della Scuola di Formazione “PND” (prevenzione Net Dipendenze) e docente dei primi corsi di formazione in Italia ai sensi del Decreto Legislativo 81-2008 (tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro) riconosciuti nel 2013 dall’Associazione italiana Formatori Sicurezza sul Lavoro (Aifos), di cui ho fatto parte per alcuni anni, ed oggi dall’Associazione italiana Formatori ed Esperti della Sicurezza sul Lavoro (AiFeS), in qualità di loro Centro di Alta Formazione. Nel 2015 ho vinto un premio INAIL per il primo progetto di valutazione del rischio TecnoStress realizzato in una azienda nazionale di informatica e programmazione di piattaforme per Internet.

Troppa informazione può favorire la sconnessione tra corpo, mente e anima.

Il danno più grave provocato dal sovraccarico informativo è la sconnessione tra corpo, mente e anima. Ne parlo in modo approfondito nel mio libro “Atmo Dinkar e il segreto del Tesoro interiore“, un viaggio fantasy in cui mi trasformo in un supereroe digitale che combatte l’incantesimo degli schermi, che colpisce oggi soprattutto i ragazzi. Non sono da solo, ma mi guida un misterioso Alleato della Luce che rivela sconvolgenti segreti esoterici sul futuro della tecnologia e i rischi a cui va incontro l’umanità entro l’anno 2080. Perché sono nati i computer sul piano evolutivo? Cosa possiamo fare per contrastare il piano oscuro della Mappa Nera che vuole il controllo – fisico e mentale – degli umani attraverso l’intelligenza artificiale e l’invasione mondiale degli schermi connessi? La soluzione è custodita in una Mappa Bianca e nelle Tracce Spirituali che guidano il lettore in un percorso di trasformazione e risveglio interiore.

Nel mio libro “Atmo Dinkar e il segreto del tesoro interiore” spiego inoltre che l’anima registra uno storico di tutte le esperienze vissute in ogni incarnazione, come in un grande hard disk che memorizza le azioni che abbiamo praticato ogni volta che abbiamo vissuto una esperienza sulla Terra. La reincarnazione per me non è una teoria: ho sperimentato personalmente il recupero dei ricordi di alcune vite precedenti. Ogni cosa nell’Universo ha una memoria e i computer rappresentano lo specchio di una realtà ben più profonda della Vita.

Meditazione e Digiuno Digitale © per ricaricare corpo, mente e spirito.

Ogni cosa che ci circonda nell’Universo veicola informazioni. Ogni cosa è energia che connette ogni cosa. Tutte le creature hanno un’aura vitale, si  nutrono di prana (energia sottile) e informazioni invisibili. Ma l’era digitale e tecnologica ha inquinato le principali fonti informative (cibo, aria, acqua, etere, energie psichiche, energie eteriche d astrali, canali di trasmissione), per cui siamo spesso intossicati da pessime energie che entrano nel nostro corpo e nella mente. Ritengo che siamo raggiunti ogni giorno da informazioni tossiche che mettono a rischio la salute. Inoltre, viviamo in un’epoca in cui le oligarchie neoaristocratiche finanziarie e sovranazionali massoniche (che si credono “illuminati”) stanno pianificando la creazione di nuovi schiavi precari. Anche questa “forma pensiero” è informazione tossica. Quindi è fondamentale difendere la tua salute mentale, il tuo lavoro, il tuo business on line. Hai bisogno di ricaricarti di “buone energie” e per questo ideato le vacanze TecnoStress Detox © e i ritiri spirituali di Digiuno Digitale ©, che si tengono in luoghi a stretto contatto con la natura, in monasteri isolati, senza l’uso delle nuove tecnologie, con l’immersione totale nella meditazione, il silenzio, la sana alimentazione, il ritmo dei tamburi, il fuoco, la pura sopravvivenza senza cellulari e social media. La prima vacanza TecnoStress Detox © la organizzai nel 2005: i partecipanti si divertirono moltissimo e impararono ad andare a cavallo.

Seguimi sul mio BLOG e segnala il mio lavoro a chi ritieni ne abbia bisogno.
Buona navigazione nell’Oceano delle informazioni e ricorda: guarda oltre lo schermo per ritrovare Te Stesso e la tua Anima.


Rivista AVATARA Dinkar

AVATARA Dinkar è la mia rivista di studi teosofici applicati all’era digitale, dove affronto il lato esoterico delle informazioni e l’incantesimo degli schermi che spegne la luce dell’anima incarnata.

ACCEDI


Il mondo magico di Atmo Dinkar

Atmo Dinkar è il “supereroe” digitale di cui vesto i panni nei miei racconti fantasy
per promuovere la consapevolezza nell’era digitale. È un progetto multimediale di libri, musica, video. 

ACCEDI


Corsi e Infoprodotti

L’elenco dei miei Corsi per la prevenzione del TecnoStress
(attestati validi ai sensi del D.lgs 81-2008).
Qui trovi anche gli Infoprodotti disponibili per prevenire i nuovi rischi digitali.

ACCEDI

Ultimi articoli dal blog

TecnoStress, la storia di Seride e la sua rinascita

Anche i soggetti lontani, ad esempio, dall'informatica e/o le professioni ad alto impatto digitale, possono cadere nella trappola dei sintomi del TecnoStress. Seride Meloni è un medico veterinario, imprenditrice nel campo dell'igiene e sicurezza delle aziende alimentari, formatrice aziendale. Buona parte della sua attività la svolge usando il computer, le email, il telefono c [...]

Continua a leggere»

Perchè benedico ogni giorno le mie connessioni psichiche ed energetiche prima di lavorare.

Tu sei come una grande Internet. Sei connesso a ogni cosa nell'Universo. Ne parlo nel mio libro più importante "Atmo Dinkar e il segreto del tesoro interiore". La stessa Rete delle informazioni digitali è una metafora del Grande Oceano di energia che collega ogni particella nel Cosmo, ed invia informazioni continuamente in ogni direzione. Il tuo pensiero è come una ricetrasm [...]

Continua a leggere»

Schermi e “Illuminati”, il piano della Mappa Nera per distruggere il 70% dell’umanità

(estratto dalla rivista AVATARA) - In questo articolo disegnerò una Mappa che mostra il Piano degli Illuminati dalle Tenebre per distruggere il 70% dell'umanità con la moderna tecnologia (incluso gli schermi di guerra) ed assumere il dominio dei sopravvissuti, instaurando a quel punto un Nuovo Ordine Mondiale controllato da un gruppo ristretto di menti malate.  Traccerò un [...]

Continua a leggere»

La guerra in Siria diventerà mondiale?

AVATARA Dinkar - Intorno alla Siria si alzano nuvole nere di guerra imminente. Diventerà mondiale? Giulietto Chiesa, giornalista, ex europarlamentare, ha lanciato un APPELLO a cui aderisco anch'io, rimanendo in contatto con lui per nuovi aggiornamenti sull'iniziativa. Hanno aderito oltre 40 blogger italiani, tra cui blog importanti come ByoBlu.com, Maurizio Blondet, LuogoComu [...]

Continua a leggere»

Formazione sul rischio TecnoStress
per Professionisti e Aziende





Corsi per Rspp, Imprenditori e Lavoratori

Dal 2007 sono formatore per la prevenzione del rischio TecnoStress
e nel 2013 ho fondato una Scuola di Formazione che eroga
attestati di aggiornamento professionale ai sensi del Decreto Legislativo 81-2008.
Nel 2015 il mio Metodo di Valutazione TecnoStress in azienda
ha ottenuto un premio e riconoscimento da INAIL.

Registrati adesso

Corsi TECNOSTRESS DETOX © per sopravvivere senza tecnologia

Dal 2005 organizzo corsi TecnoStress Detox per sopravvivere senza tecnologia.
Sono momenti di disintossicazione informativa e digitale, vissuti a contatto con la natura,
nel silenzio esteriore e interiore, in luoghi incontaminati del pianeta.
Meditazione, ritmi tribali, connessione con le energie della Terra, alimentazione sana e naturale.

Registrati adesso